COMUNE,

COMUNE, "BABY" CONSIGLIERI E SCUOLE CELEBRANO IL 160° ANNIVERSARIO DELL'UNITA' D'ITALIA

Celebrato stamane, nelle scuole primarie di primo grado troinesi e nell’Istituto comprensivo “Don Bosco”, il 160° anniversario dell’Unità Italia, che ricorre oggi, mercoledì 17 marzo. Il Comune, su iniziativa dell’assessore Silvana Romano ed in collaborazione con la scuola, ha voluto celebrare questa ricorrenza, partendo dai ragazzi e dal “baby” sindaco, suo rappresentante nelle istituzioni scolastiche, quale momento di crescita e di formazione che promuova la cittadinanza attiva e faccia riscoprire, in un momento cruciale come quello attuale, la necessità di unirsi in un sentimento corale di unità e solidarietà. “La giornata dell’Unità d’Italia – spiega l’assessore Romano - , ha lo scopo di ricordare i valori della cittadinanza e di riaffermare l’identità nazionale attraverso la memoria e ripercorrendo gli eventi storici che hanno segnato un traguardo di libertà per la nostra Italia. La scuola, più di ogni altra istituzione, è infatti a nostro avviso il principale luogo deputato alla conoscenza ed al rafforzamento di principi comuni che portino alla formazione dell’unità nazionale”. L’iniziativa, che ha coinvolto gli studenti delle classi quinte della Direzione Didattica “Borgo” di Troina e quelli dell’Istituto comprensivo “Don Bosco”, che hanno aderito all’iniziativa simbolica di esporre all’esterno dei propri istituti uno striscione che ricordi questa giornata, rientra infatti nell’ambito del più ampio progetto del “Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze”, che ha l’obiettivo di garantire ai ragazzi che frequentano la scuola primaria e secondaria di primo grado l'opportunità di un apprendimento attivo e concreto della democrazia e del suo sistema, oltre che di fruire di un’educazione civica partecipativa, critica e costruttiva. L’amministrazione comunale, con il vice sindaco Alfio Giachino, il baby sindaco Robert Placinta ed il baby presidente del consiglio comunale Lucia Bottitta, nel rispetto delle regole imposte dalla pandemia, stamattina ha voluto presenziare all’iniziativa, scegliendo simbolicamente la scuola primaria “Mulino a vento”, prima che i ragazzi delle classi quinte, insieme ai loro insegnanti ed alla dirigente Maria Angela Santangelo, celebrassero la giornata. Tutte le classi quinte di tutti i plessi scolastici della scuola primaria di Troina hanno infatti aderito al progetto, realizzando cartelloni ed elaborati che verranno affissi all’ingresso di ogni scuola ed esposti in un’apposita area tematica sui siti istituzionali delle due scuole, mentre al “Don Bosco” è stato ascoltato, in filodiffusione, l’inno di Mameli. ”In un momento drammatico come quello che stiamo attraversando a causa della pandemia – ha spiegato il vice sindaco Alfio Giachino ai ragazzi - , celebrare un anniversario come questo e riscoprire i valori dell’unità e della democrazia, assume un significato ancora più forte e più profondo. Tutte le istituzioni, a qualunque titolo, sono chiamate a fare il proprio dovere e, esattamente questo, è il vero spirito dell’Unità d’Italia. Abbiamo dimostrato di essere un grande Paese, unito, e voi dovete crescere con l’orgoglio di essere italiani”.

Pubblicata: 17/03/2021 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: