L'Amministrazione Informa

ACQUISTATA LA PRIMA “CASA A 1 € NEL BORGO DI TROINA”

Siglato ufficialmente stamane, nello studio notarile Alberto Maida, l’atto di acquisto della prima “Casa a 1 € nel Borgo di Troina”.                                                                                                                       

A acquisire la “casa della bambola” di via Cristo Risorto 11, nell’antico quartiere di Santa Lucia, che gli eredi della famiglia Bentivegna hanno ceduto al prezzo simbolico di 1 €, aderendo al progetto lanciato dal Comune di Troina, due giovani sorelle siciliane, Roberta e Renata Rizzo, l’una residente a Catenanuova e l’altra a Padova, per realizzare un progetto imprenditoriale di ricettività turistica.

"L’acquisto della ‘casa della bambola’ nel Borgo storico di Troina – spiegano - , rappresenta il primo passo di un progetto più ampio: un investimento in Sicilia per la Sicilia. Già gli ingredienti suggeriscono la nostra visione piena di orgoglio e ambizione: la passione di due donne, giovani professioniste, nel cuore della Sicilia. Una scommessa di cui vogliamo fare parte e in cui vogliamo portare il nostro contributo. I pilastri su cui si fonda il nostro progetto sono: identità, storia, bellezza, sostenibilità e qualità della vita, sia per quanto possono offrire ai viaggiatori, sia per il valore, anche economico e sociale, che hanno e che possono produrre. I borghi si mostrano, si visitano e si vivono come un’opera d’arte. Con il tempo, la calma, la pazienza e l’attenzione che meritano. La nostra rivoluzione lenta è appena iniziata”.                                                                                                                                                     

Un proposito ambizioso e perfettamente in linea con la visione dell’amministrazione comunale, che nel 2020 ha lanciato il progetto per recuperare gli immobili disabitati del centro storico e ripopolare gli antichi quartieri medievali della civica vetustissima, prima capitale normanna della Sicilia e uno dei “Borghi più belli d’Italia”.  L’iniziativa, rivolta a proprietari, agenzie, società, cooperative e cittadini privati che siano disponibili ad investire nel progetto di recupero e valorizzazione, prevede che sia proprietari che intendano cedere il proprio immobile, sia i potenziali acquirenti, ne diano comunicazione ufficiale al Comune che, oltre a fornire supporto ad entrambi ed a selezionare le proposte pervenute, si farà garante del rispetto degli interessi dei soggetti coinvolti, predisponendo gli atti di assegnazione, garantendo la legittimità dell’intervento, nonché prevedendo apposite agevolazioni, quali esenzioni tributarie e contributi.                                                                                                             

Obbligo degli acquirenti, stipulare l’atto d’acquisto e sostenere tutte le spese per la redazione dell’atto di cessione, predisporre un progetto di ristrutturazione e recupero, iniziare i lavori entro 2 anni dalla data d’acquisto e stipulare a garanzia della concreta realizzazione dei lavori una polizza fideiussoria di 5 mila euro e della durata di 3 anni in favore del Comune che, in caso di inadempimento, si riserverà la facoltà di acquistare la proprietà dell’immobile.                                                                                                                                                                                                                               

Un progetto che ha riscosso grande entusiasmo e partecipazione.                                                                                                                                                                                         

Nel 2021 le richieste pervenute si attestano intorno alle 16 mila, provenienti da tutto il mondo: dagli Stati Uniti alla Lituania, dal Nepal a Malta, dal Canada alla Svezia.                                               

L’anno scorso, nonostante la pandemia, centinaia di persone, tra cui molti artisti interessati ad investire nel centro storico e incuriositi dal progetto “Casa a 1 € nel Borgo di Troina”, hanno visitato il Borgo con l’aiuto del team “Case a 1 €” e delle agenzie immobiliari che operano sul territorio.                                                                                                           

Sempre nel 2021, diversi stranieri provenienti dagli Stati Uniti e Malta hanno già acquistato immobili nel centro storico della città, mentre altri sono in trattativa o in attesa di stipulare l'atto di acquisto.

"Dopo quasi due anni di intenso lavoro, il progetto ‘Case a 1 euro’ inizia a dare i primi frutti – dichiara soddisfatto il sindaco Fabio Venezia. Vedere migliaia di stranieri interessati ad investire a Troina e a valorizzare il nostro centro storico è motivo di grande gioia. Aprire le nostre case ormai chiuse da tempo, rivitalizzare gli antichi quartieri, contaminare la nostra comunità con persone che provengono da ogni parte del mondo è una sfida avvincente che giorno dopo giorno si sta concretizzando, grazie anche allo sforzo di giovani professionisti e delle agenzie immobiliari che hanno fortemente creduto in questo progetto". 

U.R.P.

U.R.P.

Via Conte Ruggero, 4
94018 Troina(En) Italia
+39 0935 937 139
comunetroina@legalmail.it
info@comune.troina.en.it

Comune di Troina

Copyright © 2022 | Comune di Troina. Tutti i diritti riservati.